I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante ACCETTO presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

buchi neri  Primi nella ricerca delle Onde Gravitazionali!!

Il 30 settembre 2016 dalle 15 alle 19, nell’ambito delle attività predisposte per “La notte dei ricercatori” dagli INFN si è svolto l’evento “A caccia di onde…gravitazionali”.

Hanno partecipato studenti dai 15 ai 19 anni, tra i quali una rappresentanza del liceo “Touschek” .

La squadra del Touschek si è qualificata al primo posto ed ha vinto un kit Arduino.

Complimenti ragazzi!!!

Le onde gravitazionali, ne abbiamo tanto parlato e scritto, ma cosa sono? Perchè sono così importanti? Ce lo spiegano i ricercatori INFN di Tor Vergata – Via della Ricerca Scientifica 1 - con una divertente e coinvolgente caccia al tesoro! Non una banale caccia, ma qualcosa di più: tecnologica, innovativa e appassionante. Muniti di smartphone con GPS, gli indizi saranno geolocalizzati, per raggiungere tappe e prove da sostenere: rompicapo e problemi di fisica semplici e più complessi.

Hanno partecipato studenti dai 15 ai 19 anni, tra i quali una rappresentanza del liceo “Touschek” accompagnati dal prof. G. Basile e formata dagli studenti:

Calavaro Marco VC

Di Lazzaro Andrea IV D

Gison Leonardo IV D

Mitola Matteo IV D

Giannotti Francesco IV E

Senatra Gabriele IV E

L’obiettivo della caccia al Tesoro era catturare le particelle del modello standard 

Alla partenza ogni squadra ha ricevuto un foglio contenente le seguenti indicazioni:

  1. Colore che identifica la squadra
  2. Tipo di percorso da seguire (Blu o Rosso)
  3. QR-Code che contiene le coordinate della prima tappa da raggiungere utilizzando il navigatore nell’app  Google Maps o simile. I QR-code erano diversi da squadra a squadra

Giunti sul luogo indicato gli studenti dovevano cercare altri 2 QR-code, uno Nero che nascondeva la particella da cacciare, e uno colorato (Blu per chi segue il circuito Blu e Rosso per chi segue il circuito Rosso) che nascondeva le coordinate della seconda tappa e fare lo screenshot  della particella trovata per dimostrare la caccia avvenuta. Al termine delle 7 tappe gli studenti hanno dovuto superare una prova di abilità.

Al termine delle prove gli studenti hanno partecipato ad una lezione sulle onde gravitazionali.